Un coenzima e il frutto del melograno aiutano a mantenersi giovani

Lavoro in un centro dove il progetto è quello di mantenere giovani le persone.

E’ evidente che uno dei problemi che più assillano i nostri clienti è quello delle rughe e dell’invecchiamento della pelle.

Nei casi più complessi e particolari richiedo l’intervento del medico estetico ma nella maggior parte delle situazioni riusciamo a ottenere degli ottimi risultati sia con la prescrizione di diete ad hoc sia con integratori.

Ritengo importante però un utilizzo mirato di prodotti cosmetici.

Del resto la qualità media della produzione della maggior parte delle industrie è notevolmente migliorata negli ultimi anni e i rimedi proposti possono benissimo essere conside rati alla stregua di trattamenti topici quando non sono in corso delle vere e proprie patologie cutanee.

Per quanto riguarda gli antirughe, le aziende sono impegnate ad investire in ricerca per trovare le migliori sostanze che permettano di rallentare il fenomeno naturale dell’invecchiamento della pelle.

In particolare una casa svizzera ha lanciato un prodotto superidratante che aiuta la pelle a mantenersi fresca.

Gli ingredienti principali sono la vitamina A, dalle importanti proprietà protettive che regolano il rinnovamento cutaneo, e il Q10, il coenzima che funziona come centrale di energia delle cellule, perché è antiossidante e combatte i radicali liberi.

Altro prodotto nuovo come antiinvecchiamento e che proviene dal mondo sempre più utilizzato della natura, c’è il melograno, famoso già nella Grecia classica per le sue proprietà astringenti.

Un istituto scientifico di Israele pubblicò nel ’99 uno studio in cui le proprietà antiossidanti e antiinvecchiamento del frutto venivano confermate; si scoprì inoltre che possiede anche proprietà contro i danni del fumo e dell’inquinamento.

Ecco l’origine di un estratto ad uso cosmetico, trasformato in due differenti prodotti antirughe.

Uno per la pelle del viso e del collo che va applicato al mattino. Il secondo è una crema rassodante dedicata alla delicata zona degli occhi e protegge anche dai nocivi raggi uva.

A tutto ciò non posso non aggiungere che una alimentazione ricca in frutta e verdura consolida e rende “profonda” l’azione di questi cosmetici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *